CAMERA DA LETTO

Lasciando alle spalle la stanza del lavoro, si entra nella zona privata della casa la camera da letto.

La semplicità dell’arredamento mette in risalto l’essenzialità e l’ingegno del mondo rurale, dovuti alle necessità quotidiane.

Un letto matrimoniale in ferro battuto, un antico baule, l’armadio in legno, che lascia intravedere biancheria e vestiario dell’epoca, una toeletta con alcuni oggetti di uso quotidiano come un vecchio rasoio, lo scaldaletto, il lavabo, che permetteva di risparmiare l’acqua facendola scorrere e raccogliendola in un catino sottostante.

Tutto veniva prodotto per essere autosufficienti e dotarsi di oggetti utili ad ogni esigenza, ne è un esempio la splendida culla in legno, sospesa a fianco al letto, che permetteva di dondolare il neonato con facilità conciliandone il sonno.