Consorzio Vini Tipici

OGNI VINO  HA UN SUO PROFILO, IL NOSTRO É INCONFONDIBILE

Il Consorzio Vini Tipici di San Marino trasforma circa 14.000 quintali di uve di vitigni tradizionali quali Sangiovese, Biancale, Moscato, Ribolla,Canino, Cargarello, e di vitigni introdotti quali Chardonnay, Pinot, Cabernet – Sauvignon, Merlot, Ancellota.
Con l’istituzione del Marchiodi identificazione di origine “San Marino” si garantiscela provenienza e la qualità delle uve e dei vini bianchi Biancale e Roncale, dei vini rossi Brugneto e Tessano,dei vini aromatici Moscato e Moscato spumante. 

Vai su sito www.consorziovinisanmarino.com

 

 IMPORTANTI NOVITA’ PER L’ENOLOGIA SAMMARINESE

Continuano i progressi ed i riconoscimenti per i vini della Repubblica di San Marino.

A quelli ottenuti in passato da Brugneto, San Marino-Riserva e Oro dei Goti con citazioni su importanti guide del settore e in vari concorsi enologici italiani, ora il Consorzio Vini Tipici di San Marino si presenta in Europa aggiudicandosi la Medaglia d’Argento all’11° Concorso Mondiale di Bruxelles 2004 con il suo “Tessano” vendemmia 2000.

E’ questo un risultato di grande rilievo poiché ottenuto in un consesso internazionale che vedeva la partecipazione di oltre 40 Nazioni sparse sul pianeta, con 4.275 vini inviati al giudizio della giuria.

Il riconoscimento giunge pertanto particolarmente gradito per il vino rosso riserva “Tessano” che, dopo la presentazione ufficiale avvenuta nell’ottobre del 2002, vuol porsi all’attenzione del mercato internazionale quale proposta di punta dell’enologia sammarinese.

Il Tessano, che si ottiene dalla selezione delle migliori uve di Sangiovese prodotte esclusivamente nel territorio sammarinese, dopo una accurata vinificazione, affinamento di almeno un anno in barriques e altrettanto in bottiglia, va in commercio dopo tre anni dalla vendemmia con il Marchio ad Identificazione di Origine.

Il Consorzio Vini Tipici di San Marino, confortato da questi ricorrenti apprezzamenti espressi dai maggiori esperti del settore, si appresta a rinnovare la propria gamma commerciale sia proponendo nuovi vini, attualmente in preparazione, che procedendo al restyling delle etichette di alcune linee di prodotti.

 

I vini ad Identificazione Origine

SANGIOVESE · Vino rosso ad Identificazione d’Origine (IO)
Colore: rosso rubino intenso, con tonalità violacee in gioventù, brillante
Profumo: vinoso, fresco, fruttato, con sentore di frutti rossi
Sapore: pieno, morbido ed armonico, con buona persistenza delle sensazioni gusto-olfattive

BRUGNETO · Vino rosso ad Identificazione d’Origine (IO)
Colore: rubino intenso con sfumature violacee in gioventù, tendenti al granato con l’invecchiamento
Profumo: fine, ampio e variegato, con sentori di frutta rossa (mora e mirtillo)
Sapore: asciutto di gran corpo e struttura, ma nel contempo armonico, morbido ed elegante

TESSANO · Vino rosso ad Identificazione d’Origine (IO)
Colore: intenso e profondo, tonalità rubino vivace e brillante, con margini granata
Profumo: ampio e avvolgente, fine, elegante e delicato. Complesso e ricco di sfumature olfattive, in cui predominano la vaniglia, la mandorla tostata, il caffè, la liquirizia e la cannella
Sapore: asciutto, pieno, morbido e armonico. Vino di gran stoffa, in cui si avvertono tannini nobili in giusto equilibrio con una acidità contenuta. Caldo, austero, di ottima struttura e di notevole spessore. Molto persistenti le sensazioni gusto-olfattive

CALDESE · Vino bianco da tavola
Colore: paglierino abbastanza intenso
Profumo: fine, ampio e complesso, con note di frutti esotici e frutta candita
Sapore: armonico e vellutato, pieno e sapido, lungamente persistente al palato

MOSCATO · Vino bianco dolce e aromatico ad identificazione d’Origine
Colore: paglierino scarico
Profumo: fine, aromatico, persistente, fruttato e tipico dell’uva moscato
Sapore: dolce ma equilibratamente sapido

RISERVA TITANO · Spumante a fermentazione naturale, metodo Charmat lungo
Colore: paglierino scarico
Perlage: fine e persistente
Profumo: fine, intenso e complesso, con evidente nota di crosta di pane e di mandorla tostata
Sapore: sapido, fresco e vivace, piacevolmente aggressivo

ORO DEI GOTI · Vino passito di uve Moscato
Colore: giallo dorato intenso con sfumature ambrate
Profumo: pieno, avvolgente, caldo e complesso, in cui si evidenziano i sentori varietali del moscato e le note di frutti canditi (albicocca e arancio) e di frutti esotici (frutto della passione)
Sapore: dolce, vellutato, alcolico, ricco di sensazioni di pasticceria, con piacevole retrogusto di mandorla tostata

 

Dicono di Noi

Renzino Gobbi: “Un’annata molto interessante per la vendemmia”
Il 2009 darà circa 7-8 mila ettolitri di vino. Eccellente, come da tradizione

“Ma per le vie del borgo/
dal ribollir de’ tini/
va l’aspro odor de i vini/
l’anime a rallegrar”.
Una gioia poetica, quella espressa da
Giosuè Carducci nella celebre “San Martino”.
Una gioia che non conosce tempo,
e che oggi, giocando con il titolo della
composizione, è sempre viva tra il
profumo dell’uva e i graspi dei
vigneti di San Marino.