Cooperativa Allevatori Sammarinesi

OGNI CARNE HA IL SUO PROFILO, IL NOSTRO è INCONFONDIBILE

 

 

La Cooperativa Allevatori Sammarinesi è nata nel 1980 da un gruppo di allevatori sammarinesi che, a seguito di una crisi del settore zootecnico dovuto alla concorrenza delle carni importate, rendeva difficile il collocamento del bestiame prodotto. Nel 1983 la Cooperativa Allevatori Sammarinesi apriva, con orgoglio dei propri soci, una macelleria propria; in questo modo si completa il ciclo naturale "dal produttore al consumatore", poichè ora la Cooperativa gestisce l’intera filiera: dall’allevamento dei bovini, macellazione, sezionamento e vendita al consumatore finale. Tutto ciò permette di avere una filiera più controllata e garantita.
Oggi la Cooperativa è costituita da 33 Soci allevatori che nel complesso vanno a formare un patrimonio zootecnico di circa 1600 capi bovini.
E' compito principale della Cooperativa valorizzare promuovere il prodotto dei propri soci, per stimolare il settore dell'allevamento sammarinese.
La Cooperativa Allevatori Sammarinesi, tramite i suoi Soci, opera per produrre carni di altissima qualità e di alto livello nutritivo, quindi per collocare sul mercato un alimento sano e genuino.

 

 

 

Carne Bovina Pregiata e Garantita

Nel 1994 viene introdotto il marchio “Carne Bovina Pregiata e Garantita”, che regolamenta la produzione di carne bovina, ponendo dei vincoli ai Soci e dando ulteriore garanzia ai consumatori della provenienza, della genuinità e della qualità del prodotto.
 

Rintracciabilità elettronica

Il Consorzio Terra di San Marino, in collaborazione con la Cooperativa Allevatori Sammarinesi, ha inoltre implementato un sistema di rintracciabilità elettronica capace di ricostruire il percorso che il capo ha fatto dalla nascita fino alla vendita al consumatore finale. La rintracciabilità elettronica è un valido strumento per la valorizzazione del prodotto e soprattutto per l’informazione del consumatore. Infatti, il cliente che acquista la carne presso uno dei 13 punti vendita autorizzati dalla Cooperativa Allevatori Sammarinesi, riceve tutte le informazioni relative all’animale da cui la carne proviene.
Il sistema di rintracciabilità prevede che sull'etichetta vengono riportate, oltre a tutte le informazioni commerciali di un normale scontrino da banco, i dati relativi all'origine della carne, come fosse la sua “carta d’identità”:
  • Numero di lotto di carne bovina in vendita;
  • Paese di nascita dell’animale o denominazione;
  • Denominazione e sede dell'azienda in cui ha avuto luogo tutta la fase d'ingrasso;
  • Numero di identificazione dell'animale;
  • Categoria;
  • Sesso;
  • Raza;
  • Data di macellazione;

Come funziona il sistema di rintracciabilità elettronica:

Nella fase di macellazione tutte le informazioni, disponibili nella “carta d’identità”, sono inserite in un terminale elettronico e trasmesse, attraverso circuito informatico, ad un server che le trasmetterà poi ad un computer presente nel punto vendita (macelleria). Il computer in macelleria, collegato alle bilance, trasmette ad ogni emissione di scontrino le informazioni relative alla carne acquistata ed il quantitativo venduto viene automaticamente scalato dal quantitativo disponibile.
Oltre al sistema di rintracciabilità elettronico il Consorzio Terra di San Marino esegue a campione delle analisi sulla matrice carne. Vengono controllati i valori di alcuni parametri importanti del punto di vista nutrizionale e indice di qualità della carne.
 

Dicono di noi

Dentro le stalle della Cooperativa Allevatori: la carne bovina pregiata e garantita della limousine e delle razze autoctone sulla tavole del Titano
L’esperienza di entrare in una stalla è qualcosa di unico:
pervade l’aria un odore dei tempi andati, di una passione per un mestiere che spesso viene tramandato da padre in figlio.
Nel trentennale della nascita della Cooperativa Allevatori della Repubblica di San Marino (che ad oggi racchiude circa 50 allevatori) il Direttore Edoardo Angelini e il Vicepresidente Romano Francioni hanno aperto le porte al loro universo: un viaggio che parte dalla paglia per arrivare – dopo circa un anno e mezzo o due – nelle tavole dei cittadini del Titano.